logo sipario
teatro il sipario strappato

Scheda attore

Home / Archivio news / IL SILENZIO NEL DESERTO AL TEATRO GARAGE

25/03/2009

IL SILENZIO NEL DESERTO AL TEATRO GARAGE

Al Teatro Garage – Sala Diana, dal 27 al 29 marzo lo Studio Associato Attori e il Teatro Piccolo di Arenzano Il Sipario Strappato presentano “Il silenzio nel deserto” di Maria Grazia Tirasso, regia Fabrizio Giacomazzi con Raffaele Casagrande, Andrea Carretti, Giuliana Manganelli, Francesco Nardi.

Una stanza d'albergo a Calcutta. Oltre le pareti,  lo spettacolo di una umanità immersa nell’ordinario quanto "straordinario" quotidiano, un arredo semplice e decoroso a contrasto con una recitazione sofferta desiderosa di riversare sul pubblico i desideri, le domande dei personaggi. Qui alloggiano un giornalista ed un fotografo mandati in occasione del processo di beatificazione.
La presenza di Madre Teresa aleggia  sullo sfondo della storia che racconta di due grandi solitudini, solo apparentemente differenti perché vestite con abiti diversi, ma  similmente specchio di questi nostri difficili tempi.
Tempi in cui vivere e sopravvivere spesso sono tristemente sinonimi, vuoi perché povertà e arretratezza sminuiscono la dignità umana - e non solo in paesi lontani - vuoi perché un altro genere di miseria avvilisce l’animo  di coloro che neppure sospettano il livello della propria povertà interiore. Il deserto cui allude il titolo riprende una frase di Madre Teresa che è una specie di preghiera: “Signore aiuta gli uomini e le donne che vorrebbero pregare, ma non sanno farlo, ascolta il loro silenzio e incontrali lì, nel loro deserto.”

Ed a questa inconsapevole inerzia di vita si adeguano Leo e Manuel nei loro personali deserti, l’uno mettendo alla sua macchina fotografica - ma ancor di più ai suoi occhi - il filtro dell’ironia e di una forzata superficialità che sola gli permette di sentirsi vivo; l’altro sostenendo una battaglia che è persa in partenza, proprio perché combattuta contro se stesso.
Solo arrendendosi a questo conflitto interiore Manuel riuscirà ad aprire uno spiraglio di quella porta che egli stesso si era chiusa dietro, tanto tempo prima, senza indulgenza e senza amore. Questo è il deserto di cui parla Madre Teresa: l’assenza di Amore, per gli altri e per se stessi.
In ultima analisi è l’Amore il grande protagonista che si manifesta tramite Agnese, una strana suora, presenza indiscreta e forse un po’ inquietante che si esprime – anche se non dichiaratamente – con le parole di Teresa. Ed è l’amore che trapela anche dalle parole semplici ma accorate del cameriere indiano che ha visto la propria vita cambiata dall’incontro con la Piccola Madre.

In scena sono Raffaele Casagrande (Manuel), Andrea Carretti (Leo), Giuliana Manganelli (Agnese), Francesco Nardi (cameriere). Le scene sono di Enrico Musenich.
Repliche fino a domenica 29 e poi dal 2 al 4 aprile al Teatro Piccolo Il Sipario Strappato di Arenzano.


TEATRO GARAGE
Ufficio v. Casoni 5/3 b Genova tel 010.51.4.47
Sala Diana via Paggi 43 b Genova, tel. biglietteria 010.51.07.31
www.teatrogarage.it
e-mail info@teatrogarage.it

Archivio news

Simona Pittaluga

Simona Pittaluga
//

Attrice

 
 
Chi è di scena
La risata strappata
La risata strappata
Dal 18 aprile al Teatro il Sipario Strappato
Prossimamente
La risata strappata
La risata strappata
04/06/2009 Dal 18 aprile al Teatro il Sipario Strappato
teatro ragazzi
© 2005 Il sipario strappato - Tutti i diritti riservati - CREDITI